Parere per autorizzazione all’esercizio di strutture veterinarie (ambulatori - studi - cliniche - case di cura - laboratori)

Presentazione

La D.G.R. della Regione del Veneto n. 2332 del 09/08/2005 stabilisce i “Requisiti strutturali, tecnologici e organizzativi minimi richiesti per l’erogazione delle prestazioni veterinarie da parte di strutture pubbliche e private. Modalità di autorizzazione delle nuove strutture, tempi e modalità per l’adeguamento delle strutture già autorizzate. Linee guida vincolanti” e classifica le strutture veterinarie in: studio con accesso di animali, ambulatorio, clinica o casa di cura, ospedale, laboratorio di analisi.
Cosa serve Attivazione di una nuova struttura o rinnovo di autorizzazione all’esercizio di struttura veterinaria che ha avuto variazioni di tipo strutturale, impiantistico, tecnologico ed organizzativo:

a. Ambulatorio, studio con accesso di animali, laboratorio di analisi, occorre:
  1.     occorre presentare una domanda di autorizzazione attraverso lo Sportello Unico Attività Produttive (SUAP) del Comune in cui si trova la struttura;
  2.     Il Servizio Veterinario effettua le previste verifiche e:

in caso di esito favorevole:

  1.     comunica, attraverso il SUAP il parere favorevole per il rilascio dell’autorizzazione da parte del Comune
  2.     registra la Struttura nel Sistema Informativo Regionale
nel caso alcuni requisiti non siano completamente rispettati:
  1.     comunica, attraverso il SUAP, le carenze dei requisiti rilevate nel corso del sopralluogo, cui la Struttura deve porre rimedio per ottenere l’autorizzazione
  2.     dopo che la Struttura ha comunicato, attraverso il SUAP, che le carenze rilevate sono state rimosse,  provvede ad effettuare un nuovo sopralluogo di verifica

in caso di esito sfavorevole:

  1.     comunica, attraverso il SUAP, che non può essere conseguita  l’autorizzazione richiesta



b. Clinica-casa di cura, ospedale veterinario, occorre:

  1. occorre presentare una domanda di autorizzazione attraverso lo Sportello Unico Attività Produttive (SUAP) del Comune in cui si trova la struttura;
  2.     Il Servizio Veterinario effettua le previste verifiche e:
in caso di esito favorevole:

  1.     inoltra tutta la documentazione presentata, con in aggiunta il proprio parere favorevole (autorizzazione sanitaria), alla Sezione Veterinaria e Sicurezza Alimentare della Regione del Veneto, competente al rilascio del provvedimento di autorizzazione all’esercizio
  2.     registra la Struttura nel Sistema Informativo Regionale

nel caso alcuni requisiti non siano completamente rispettati:

  1.     comunica, attraverso il SUAP, le carenze dei requisiti rilevate nel corso del sopralluogo, cui la Struttura deve porre rimedio per ottenere l’autorizzazione
  2.     dopo che la Struttura ha comunicato, attraverso il SUAP, che le carenze rilevate sono state rimosse,  provvede ad effettuare un nuovo sopralluogo di verifica

in caso di esito sfavorevole:

  1.     comunica, attraverso il SUAP, che non può essere conseguita  l’autorizzazione richiesta

Rinnovo di autorizzazione all’esercizio di strutture veterinarie che non hanno avuto variazioni di tipo strutturale, impiantistico, tecnologico ed organizzativo:

a. Ambulatorio, studio con accesso di animali, laboratorio di analisi, occorre:

    presentare attraverso il SUAP del Comune:
  1.         domanda di rinnovo di autorizzazione all’esercizio
  2.         scheda di autovalutazione (ModSVet 1-ModSVet 4)
  3.         dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà (ModSVet 5)
  4.         elenco nominativo del personale che opera nella struttura
  5.         fotocopia non autenticata del documento di identità
    a campione il Servizio Veterinario provvederà a verifica il mantenimento dei requisiti previsti;

b. Clinica-casa di cura, ospedale veterinario, occorre:

    presentare al Servizio Veterinario domanda di rinnovo di autorizzazione all’esercizio (Allegato SVet 2) corredata da:
  1.             scheda di autovalutazione (ModSVet 2-ModSVet 3)
  2.             dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà (ModSvet 5)
  3.             elenco nominativo del personale che opera nella struttura
  4.             fotocopia non autenticata del documento di identità
    a campione il Servizio Veterinario provvederà a verifica il mantenimento dei requisiti previsti.
Modulistica
(da inserire nella pratica SUAP)
ModSVet1 (scarica il file)
ModSVet2 (scarica il file)
ModSVet3 (scarica il file)
ModSVet4 (scarica il file)
ModSVet5 (scarica il file)

Dove andare La domanda va presentata per via telematica   Guida compilazione SUAP
Giorni e orari di apertura dei Servizi Veterinari
MAROSTICA
Dal lunedì al venerdì dalle 10.00 alle 12.30 
Lunedì e Mercoledì dalle 14.00 alle 16.00
Telefono MAROSTICA
Tel. 0424/8883211 - 0424/888326
Prenotazione Non prevista
Tempo di esecuzione 15 giorni per la parte di competenza
Quanto si paga Importo minimo Euro 50 - Importo massimo Euro 150 (Importo da calcolarsi in base all'impegno orario)
Referente Dr. Franco Bizzotto
Note  
Riferimenti normativi D.G.R. 09 agosto 2005, n. 2332 
Nota Unità di Progetto Sanità Animale ed Igiene Alimentare prot. n. 225251/50.00.13-60 del 06/04/2006
Circolare Regionale del Veneto n. 13 del 01/07/1997 (BURV del 22/07/1997, n.50)
Sanzioni In base ai riferimenti legislativi applicati.
Per saperne di più  http://www.regione.veneto.it/web/sanita/strutture-veterinarie

INDIETRO