News - Servizi veterinari

NOTE E SUGGERIMENTI PER CHI PERDE O TROVA UN CANE

VACCINAZIONE ANTIRABBICA

Veneto, FVG e Province Autonome di TN e BZ sono uscite dalle “zone a rischio rabbia”: pertanto dal 19/02/2013 viene a cessare l’obbligo di vaccinazione antirabbica in cani e animali al pascolo in tutto il territorio

 



...OBBLIGO DI VACCINAZIONE DEI CANI ANCHE PER L'ANNO 2012...

Si comunica che nella G.U. n. 60 del 12.03.2012 è stata pubblicata la nuova Ordinanza sulla rabbia:
O.M. 10.02.2012 "Ordinanza contingibile e urgente recante misure per prevenire la diffusione della rabbia nelle regioni e nelle province autonome del nord est italiano".
Pertanto anche per il 2012 permane l’obbligo di vaccinazione antirabbica dei cani residenti o circolanti nei Comuni dell’ASL n. 3 Bassano del Grappa.

Inoltre ai sensi dell'OM del 10.02.2012:

  • E' consigliata la vaccinazione antirabbica precontagio anche di gatti, furetti e di altri animali da compagnia appartenenti a specie sensibili, presenti nei territori a rischio (art. 2, c. 2) 
  • Per il 2012 è sospesa su tutto il territorio della Provincia di Vicenza la vaccinazione antirabbica degli animali domestici pascolanti, alpeggianti o detenuti al di fuori di strutture chiuse. 
  • I costi relativi alle vaccinazioni sono a carico dei proprietari degli animali (art. 2, c. 4)
  • le vaccinazioni potranno essere effettuate presso gli ambulatori dei veterinari Liberi Professionisti; 
  • non verranno attuate campagne di vaccinazione in quanto non è prevista, quest’anno, la possibilità di “aiuto finanziario” ai Servizi Az.ULSS da parte della Regione, al fine di promuovere la vaccinazione dei cani “a tariffa calmierata” da parte dei Servizi Veterinari. 
  • restano invariate le sanzioni per gli inadempienti. I cittadini che non sottopongono i propri cani alla vaccinazione antirabbica obbligatoria precontagio sono punibili con la sanzione amministrativa prevista dall'art. 16 del D.Lgs. 22.05.1999, n. 196, che va da € 1.550,00 a € 9.300,00, pagabile in via breve con € 3.100,00


Si ricorda che i cani di proprietà di persone residenti nei territori a rischio devono essere condotti al guinzaglio e tenuti sotto sorveglianza da parte dei detentori (art. 3, c.1).

 

 

PRIMA CAMPAGNA ANNO 2012

In data 17 aprile 2012 ha avuto inizio la settima campagna di vaccinazione orale delle volpi nei confronti della rabbia, prima campagna dell'anno 2012. La vaccinazione si concluderà entro la prima metà del mese di maggio 2012
Come per il precedente intervento, la vaccinazione verrà effettuata con l’utilizzo di mezzi aerei (elicotteri) che sorvoleranno un territorio di circa 30.000 kmq di superficie totale, ricomprendente le PP.AA. di Bolzano e di Trento, parte della Regione Veneto e parte della Regione Friuli Venezia Giulia. 
La superficie sottoposta a vaccinazione è situata al di sotto dei 2300 mt di altezza. 
Le esche si presentano sotto forma di tavolette che assomigliano a dei biscottini per cani, all’interno dei quali è inserita una fialetta contenente il vaccino. Le tavolette non vanno toccate altrimenti non saranno più assunte dalle volpi. Se vengono rinvenute esche intatte nei giardini privati, si invita a spostare le stesse in luoghi accessibili ad animali selvatici, avendo cura di non spezzarle e di non toccarle direttamente con le mani. 

Le tavolette integre non costituiscono pericolo per la popolazione, ma, in caso di contatto accidentale del contenuto liquido delle tavolette con la pelle, è necessario lavarsi accuratamente con abbondante acqua e sapone. 
In caso di contatto del liquido vaccinale con le mucose (es. occhi, naso, bocca) sciacquare immediatamente con acqua e contattare telefonicamente un medico del Servizio Igiene e Sanità Pubblica o il Servizio di Pronto Soccorso. 

Gli animali domestici devono essere tenuti lontani dalle zone di distribuzione delle esche. 

Numero telefonico da chiamare in caso di necessità: 

Centralino dell’Ospedale di Bassano 0424 888111
- Per problemi riguardanti le persone farsi passare un medico del Servizio Igiene e Sanità Pubblica del Dipartimento di Prevenzione dell’ULSS n. 3 o il Pronto Soccorso. 
- Per emergenze riguardanti gli animali farsi passare il Servizio Veterinario dell’ULSS n. 3 (o il veterinario reperibile in caso di festività o orario notturno). 

> Per ulteriori informazioni si invita a visitare il: http://www.regione.veneto.it/web/sanita/rabbia

 
 

INDIETRO