Sorveglianza sanitaria dei lavoratori

COLLABORAZIONE CON I MEDICI COMPETENTI ED ATTIVITÀ DI INDIRIZZO E COORDINAMENTO DEGLI ACCERTAMENTI SANITARI PREVENTIVI E PERIODICI (ASPP)

I lavoratori esposti a rischi specifici per la salute, secondo le indicazioni previste dalla normativa vigente, devono essere sottoposti a sorveglianza sanitaria, con oneri a carico del datore di lavoro.
La sorveglianza sanitaria ha lo scopo di controllare al momento dell’assunzione e poi periodicamente nel tempo lo stato di salute dei lavoratori per valutare l’idoneità alla mansione specifica e prevenire la comparsa di malattie causate o correlate al lavoro. La sorveglianza sanitaria può essere effettuata esclusivamente da un medico competente, cioè da un medico in possesso di specifiche specializzazioni o attestazioni.
Il medico competente, una volta presa conoscenza dei rischi specifici a cui sono esposti i lavoratori, stabilisce il protocollo degli accertamenti sanitari preventivi e periodici (ASPP). Gli ASPP comprendono la visita medica ed eventuali accertamenti strumentali (audiometria, spirometria, ecc.) ed esami bioumorali (esami del sangue, delle urine, ecc.) mirati ai rischi specifici.
Oltre ad esprimere il giudizio di idoneità alla mansione del singolo lavoratore, al quale fornisce informazioni sul significato e sui risultati degli accertamenti sanitari a cui è sottoposto, il medico competente elabora, sulla base dell’insieme degli accertamenti eseguiti, una valutazione complessiva dello stato di salute della collettività dei lavoratori e comunica i risultati anonimi di detta valutazione al datore di lavoro e al rappresentante dei lavoratori per la sicurezza.

I medici dello SPISAL non possono svolgere l’attività di medico competente in quanto incompatibile con l’attività di vigilanza (art. 39, comma 3, D. Lgs. 81/08).
Lo SPISAL dell’ULSS 3, a supporto dell’attività dei medici competenti, è in grado di fornire i seguenti accertamenti strumentali:

- audiometria in cabina silente
- spirometria con curva flusso/volume (senza volume residuo)
- esame della funzionalità visiva mediante test ergoftalmici (visiotest).

Le tariffe applicate sono quelle dei tariffari regionali.
La richiesta, formulata dal medico competente, deve essere inoltrata dal datore di lavoro allo SPISAL su apposito modulo (che si può scaricare cliccando qui).

ACCESSO
Per informazioni telefonare allo SPISAL, in via Cereria 15 a Bassano del Grappa, chiamando il numero 0424/885500:
- dal lunedì al venerdì, dalle ore 11.30 alle 13.00;
- dal lunedì al giovedì, dalle 14.00 alle 15.30.

INDIETRO

Connect
Esprimi il tuo giudizio sui contenuti del sito
Esprimi il tuo giudizio sui contenuti del sito