Screening oncologici

Referente:
dr. Ciro Sannino 

Il Centro Screening Oncologici del Servizio Igiene e Sanità Pubblica con sede c/o il Centro Socio – Sanitario “Prospero Alpino” (ex Ospedale) di Marostica è un'Unità Operativa deputata all’organizzazione, monitoraggio e valutazione dei programmi di screening dei tumori attivati nel territorio dell’ULSS 3:

  • screening citologico (tumori del collo dell’utero) è finalizzato a individuare nella popolazione femminile donne a rischio di sviluppare un tumore del collo uterino. Lo screening cervicale consente di individuare (e trattare) non solo lesioni tumorali molto precoci, ma anche lesioni che nel tempo potrebbero trasformarsi in cancro. E' proposto ogni 3 anni a tutte le donne residenti nella nostra ULSS di età compresa tra i 25 e i 64 anni. Il test finora utilizzato è il pap test. In Veneto (e dunque, anche nella nostra Azienda Sanitaria), nel corso del 2015, il pap test nella fascia di età 30 – 64 anni comincerà ad essere  progressivamente sostituito dal test HPV quale test di screening (che sarà proposto ogni 5 anni).
  • screeening mammografico:  è mirato a ridurre la mortalità specifica per cancro della mammella nella popolazione invitata a effettuare controlli periodici. E' rivolto a tutte le donne residenti nella nostra ULSS di età compresa tra i 50 e i 69 anni. Il test utilizzato è una mammografia, proposta ogni 2 anni. Il cancro della mammella è una malattia importante in termini di salute pubblica: è il tumore più frequente fra le donne italiane, per incidenza e mortalità. La mammografia permette di individuare il tumore in una fase molto precoce, in cui può essere curato efficacemente. 
  • screening dei tumori del colon retto (intestino): ha la finalità di individuare delle lesioni precancerose e casi di cancri negli stadi precoci, in modo da ridurre l’incidenza e la mortalità. E' rivolto a tutti i residenti della nostra ULSS , sia maschi che femmine di età compresa tra i 50 e i 69 anni. Il test utilizzato è un esame delle feci per la ricerca del sangue occulto ( sangue che non si vede ad occhio nudo) e viene proposto ogni 2 anni.
Più in particolare, ha  i seguenti compiti:
1. Assicurare l’organizzazione del primo livello (esecuzione del test di screening, es. mammografia, Pap test, et.) e dell’avvio al secondo livello (esami di approfondimento) degli screening oncologici;

2.
Garantire l’applicazione delle linee guida e dei protocolli regionali e nazionali, in particolare:
  • organizzare le campagne informative per gli screening e la formazione del personale di segreteria e di front-office; 
  • verificare il periodico aggiornamento dell’anagrafe e della agenda informatizzata dei soggetti eleggibili al test di screening;
  • garantire risposte alle richieste di informazione relative alla campagna di prevenzione;
  • gestire gli inviti per i test di screening;
  • gestire la comunicazione dei referti dei test di screening;
  • raccogliere istanze e segnalazioni degli utenti;
  • produrre indicatori di monitoraggio organizzativo ed epidemiologico dello screening
3.    Gli screening oncologici per la diagnosi precoce dei tumori sono esenti ticket


GLI SCREENING ONCOLOGICI:
> Screening citologico (utero)
> Screening della mammella
> Screening del colon retto


COME CONTATTARCI:

CENTRO SCREENING ONCOLOGICI
Sede:
presso Centro Socio-Sanitario "Prospero Alpino" (ex Ospedale)
Indirizzo: Via Panica, 16 - MAROSTICA (VI)


SCREENING CITOLOGICO
Tel. 0424-888367
e-mail: centroscreening.citologico@aslbassano.it

SCREENING MAMMOGRAFICO
Tel. 0424-888361
e-mail: centroscreening.mammografico@aslbassano.it

SCREENING DEL COLON RETTO
Tel. 0424-888366
e-mail: centroscreening.colorettale@aslbassano.it



PER APPROFONDIRE:
> Sito dell'Osservatorio Nazionale Screening

Errori in questa pagina?

INDIETRO

Connect
Esprimi il tuo giudizio sui contenuti del sito
Esprimi il tuo giudizio sui contenuti del sito

La tua ULSS cambia nome!


Dal 1 gennaio 2017, in seguito alla riorganizzazione della sanità in Veneto, ULSS 3 e
ULSS 4 si uniscono nella nuova

ULSS 7

PEDEMONTANA