Riconoscimento degli stabilimenti di produzione di alimenti di origine animale

Presentazione

Il legislatore ha stabilito che gli stabilimenti di produzione di alimenti di origine animale possano operare solo se, oltre ai requisiti igienico-sanitari “di base” previsti dal Regolamento CE 852/2004, rispettano anche quelli aggiuntivi fissati dal Regolamento CE 853/2004.

Tale scelta è determinata dalla constatazione che questi alimenti possono presentare rischi specifici per la salute dei consumatori.

Pertanto le imprese che intendono attivare stabilimenti per la macellazione di animali, per la lavorazione delle carni, del latte o dei prodotti della pesca prima di iniziare l’attività devono ottenere il RICONOSCIMENTO del possesso di tali requisiti che si traduce nell’emissione di un apposito decreto, nell’attribuzione di un codice identificativo univoco (bollo sanitario o marchio sanitario) e nell’inserimento in speciali elenchi dell’Unione Europea http://ec.europa.eu/food/food/biosafety/establishments/list_en.htm

 

Il RICONOSCIMENTO degli stabilimenti consente alle imprese di poter commercializzare all’ingrosso alimenti di origine animale, anche verso altri Paesi dell’Unione Europea o Terzi.

Il bollo sanitario (o marchio sanitario a seconda dei casi) deve obbligatoriamente contrassegnare i prodotti dal momento in cui si considerano “finiti” e durante tutte le fasi di commercializzazione.

Analogamente, eventuali successive modifiche di tipologia produttiva o impiantistica che si intendono apportare a stabilimenti già riconosciuti devono essere preventivamente approvate dal Servizio Veterinario che provvede, ove necessario, a rilasciare un decreto di riconoscimento aggiornato. Anche le variazioni di titolarità degli stabilimenti devono essere comunicate.

Sono esclusi dall’obbligo di riconoscimento e devono ottenere la sola registrazione ai sensi del Reg. 852/04 le strutture utilizzate per:

-     il commercio al dettaglio, inteso come movimentazione e/o trasformazione degli alimenti ed il loro stoccaggio nei punti di vendita diretta al consumatore finale;

-   le attività all'ingrosso che si limitano ad operazioni di trasporto o di magazzinaggio di prodotti di origine animale (esclusa la frigo-conservazione di alimenti non confezionati)

(vedi scheda di approfondimento sui casi di esclusione dall’obbligo di riconoscimento al fondo e scheda sulle  REGISTRAZIONE DELLE ATTIVITA’ DI COMMERCIALIZZAZIONE E DI TRASPORTO DI ALIMENTI ):

Cosa serve

Stante la complessità del procedimento si suggerisce di contattare preventivamente il personale del Servizio Veterinario che potrà fornire la necessaria assistenza.

La procedura (scarica il file allegato) è articolata e prevede una serie di passaggi obbligati:

-   l’inoltro da parte dell’impresa al Servizio Veterinario competente della domanda con la relativa documentazione;

-   la verifica ad opera del Servizio Veterinario della corrispondenza dello stabilimento alla normativa sanitaria per gli aspetti strutturali ed impiantistici (rif. Regolamento CE 852/04 e Regolamento CE 853/04);

-   nel caso di sopralluogo con esito favorevole si procede al’emissione del decreto di riconoscimento condizionato con attribuzione dell’approval number e l’attività può provvisoriamente iniziare; il decreto condizionato ha validità di 90 giorni ed è prorogabile una sola volta per altri 90 giorni;

-   il rilascio del RICONOSCIMENTO DEFINITIVO avviene solo a seguito di una speciale verifica (audit) incentrata sulla valutazione della corretta gestione igienica e dell’applicazione del sistema HACCP.

L’eventuale esito insoddisfacente dell’audit comporta la necessità di una sua ripetizione; il perdurare delle non conformità determina la decadenza del riconoscimento condizionato e la cessazione dell’attività dello stabilimento.
Modulistica Modulistica regionale (scarica file allegato).
Dove andare MAROSTICA 
Presso sirezione Servizio Igiene degli Alimenti do Origine Animale
via Panica 13 (presso ex Ospedale) 

ASIAGO
Via Cairoli, 1

Giorni e orari di apertura MAROSTICA -
dal lunedì al venerdì:10.00-12.30; lunedì e mercoledì 14.00-16.00

(previo appuntamento)

ASIAGO 
Previo appuntamento
Telefono MAROSTICA
Tel. 0424.888291
ASIAGO 
Tel. 0424.604151-153
Prenotazione Necessaria.
Tempo di esecuzione Entro 30 gg dal deposito della documentazione completa
Quanto si paga Vedasi All. H Decreto Dirigente Regionale n. 140 del 05.03.2008 (scarica il file allegato).
Referente Il Direttore del Servizio e il Veterinario Ufficiale
Note /
Riferimenti normativi Reg. (CE) n. 852/2004
Reg. (CE) n. 853/2004
 che stabilisce norme specifiche in materia di igiene per gli alimenti di origine animale (scarica il file allegato)

Deliberazione della Giunta Regionale n. 3710 del 20 novembre 2007 "D.G.R. del 11/04/06 n. 1041: modalità di riconoscimento e registrazione delle strutture di produzione, lavorazione, deposito, distribuzione, vendita e somministrazione degli alimenti." (scarica il file allegato)

Decreto del Dirigente Regionale n. 140 del 05 marzo 2008 "Modifiche ed integrazioni degli allegati della DGR n. 3710 del 20 novembre 2007." (scarica il file allegato)

Decreto Regionale n. 436 del 09 giugno 2008 "Sostituzione dell'allegato A del Decreto del Dirigente Regionale n. 140 del 05.03.08"  (scarica il file allegato)

Decreto Regionale n. 158 del 31 agosto 2010 “Recepimento degli accordi tra il Governo, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano in merito alle linee guida applicative dei regolamenti 852/2004/CE e 853/2004/CE in materia di igiene degli alimenti (accordo rep. N. 253 del 17 dicembre 2009 e accordo rep. N. 59 del 29 aprile 2010” (scarica il file allegato)

DGR n. 1041 del 11.04.2006 e s.m.i. (Recepimento di alcuni accordi tra il Ministero della Salute, le Regioni e le Province Autonome (scarica il file allegato)
Sanzioni In generale, le violazioni alle disposizioni normative che regolano la materia sono punite con sanzioni amministrative pecuniarie (DL.vo 06.11.2007 n. 193, art. 6) - scarica il file allegato).
Alcune violazioni sono punite penalmente
Per saperne di più

http://www.regione.veneto.it/web/sanita/stabilimenti-di-produzione

Appendice di approfondimento su obbligo di RICONOSCIMENTO degli stabilimenti e sui casi di esclusione

 Note Scheda aggiornata al 30.07.2014 (i contenuti di questa scheda sono sono stati definiti e condivisi dai Servizi Veterinari delle Az ULSS della provincia di Vicenza)

INDIETRO

Connect
Esprimi il tuo giudizio sui contenuti del sito
Esprimi il tuo giudizio sui contenuti del sito