Registrazione delle attivita’ di commercializzazione e di trasporto di alimenti

Presentazione

Ogni impresa, operante all’ingrosso o al dettaglio, che intenda avviare una qualsiasi attività in campo alimentare (preparazione, deposito, trasporto, vendita o somministrazione di alimenti) ha l’obbligo di darne preventiva segnalazione al competente Servizio del Dipartimento di Prevenzione dell'Az. ULSS (Servizio Veterinario per gli alimenti di origine animale e Servizio di Igiene Pubblica e Nutrizione per gli altri alimenti).

Solo per specifiche attività produttive - riguardanti gli alimenti di origine animale (attivazione di macelli, caseifici, salumifici, stabilimenti ittici...*) o additivi, enzimi, aromi e alimenti destinati ad una alimentazione particolare - è necessario far ricorso ad una diversa procedura.

(vedi scheda RICONOSCIMENTO DEGLI STABILIMENTI DI PRODUZIONE DI ALIMENTI )

Il titolare dell’impresa presentando la segnalazione di inizio attività (SCIA) autocertifica il possesso dei requisiti previsti dalla normativa di riferimento.

La suddetta notifica porta alla REGISTRAZIONE dell’impresa, della struttura produttiva/commerciale e dell’attività nella Banca Dati Regionale e all’assegnazione di un codice identificativo (vedi modello attestato di registrazione)

Le attività possono essere iniziate già dalla data di invio della segnalazione autocertificata.
I Servizi dell’AzULSS controllano successivamente la veridicità di quanto comunicato e la sussistenza dei requisiti minimi d’igiene previsti dal Reg. CE 852/04 (scarica il file allegato)

Devono essere analogamente e prontamente segnalate all’ AzULSS (vedi nota regionale del 16.08.2013)_(scarica il file allegato) anche tutte le variazioni significative (es. titolarità, locali e impianti, tipologie produttive o commerciali, impiego/dismissione mezzi di trasporto), come pure la cessazione dell’attività, delle unità d’impresa già registrate.

Cosa serve

Per ottenere la REGISTRAZIONE, l’impresa deve trasmettere la Segnalazione Certificata di Inizio Attività (SCIA - B1) e i relativi allegati tramite lo Sportello Unico per le Attività Produttive (SUAP) del Comune di riferimento (*) raggiungibile collegandosi al portale http://www.impresainungiorno.gov.it/sportelli-suap.

La modalità di presentazione della SCIA è esclusivamente telematica interagendo direttamente con il portale oppure attraverso lo scarico dei moduli ed il loro successivo invio con posta elettronica certificata, a seconda del sistema scelto dai singoli comuni.

Sarà cura del SUAP inoltrare la pratica  al Dipartimento di Prevenzione dell'AzULSS per la verifica di congruità della documentazione e per l’inserimento dei dati nella Banca Dati Regionale.

Anche le variazioni di titolarità e le modifiche (di tipologia produttiva o commerciale, di locali, di impianti, di mezzi di trasporto utilizzati) nonché la cessazione di attività di imprese già registrate devono essere segnalate nello stesso modo con apposita modulistica (segnalazione certificata di variazione SCIA-B2).

(*) Per le attività in sede fissa (esercizi di vendita e di somministrazione, laboratori di produzione, depositi di alimenti..) il riferimento è alla sede operativa di nuova attivazione mentre per le attività non in sede fissa (venditori ambulanti, trasporto di alimenti ..) il riferimento è al luogo ove l’impresa ha la sede legale.

Modulistica

I moduli per la SCIA-B1 e per la segnalazione- SCIA-B2 sono compilabili o scaricabili accedendo telematicamente al SUAP del Comune di riferimento attraverso il portale http://www.impresainungiorno.gov.it/sportelli-suap . (A solo titolo esemplificativo: fac-simile modello SCIA-B1 (scarica il file allegato)fac-simile documenti da allegare (scarica il file allegato) fac-simile modello di segnalazione di variazione SCIA-B2 (scarica il file allegato)

Alla SCIA–B1 ed alla segnalazione–B2 vanno allegati alcuni documenti integrativi: tra questi rivestono particolare importanza la planimetria e la relazione tecnica (vedi fac-simile_ (scarica il file allegato)

Dove andare /
Giorni e orari di apertura /
Telefono

Per informazioni:

0424738291 (sede centrale Servizi Veterinari a Marostica)

0424604151 (ufficio periferico Servizi Veterinari ad Asiago)

0424885521 (sede centrale SIAN a Bassano del Grappa)
Prenotazione /
Tempo di esecuzione

L’impresa può iniziare l’attività fin dalla data di notifica della SCIA al SUAP competente.

La REGISTRAZIONE viene effettuata nell’arco di qualche giorno dalla notifica della SCIA e comunicata all’impresa attraverso il SUAP.
Quanto si paga

Per nuova registrazione: € 52,00;
Per aggiornamento della registrazione a seguito di variazioni: € 52,00.

(riferimento Tariffario Regionale, “voci generali”, cod. 05_link)
Referente

Per Servizi Veterinari:

  • area “pianura”: G. Moro (tecnico della prevenzione) - tel. 0424888291
  • area “altopiano”: P. Dalla Costa (tecnico della prevenzione) - tel. 0424604151

Per SIAN:

  • area “pianura”: P. Ceccon (tecnico della prevenzione) - tel. 0424885540
  • area “altopiano”: G. Martini (tecnico della prevenzione) - tel. 0424604466
Riferimenti normativi

Regolamento (CE) n. 852/2004 sull’igiene dei prodotti alimentari (scarica il file allegato)

Deliberazionee della Giunta Regionale n. 3710 del 20 novembre 2007 "D.G.R. del 11/04/06 n. 1041: modalità di riconoscimento e registrazione delle strutture di produzione, lavorazione, deposito, distribuzione, vendita e somministrazione degli alimenti." (scarica il file allegato)
Decreto del Dirigente Regionale n. 140 del 05 marzo 2008 "Modifiche ed integrazioni degli allegati della DGR n. 3710 del 20 novembre 2007." (scarica il file allegato)

Legge n. 241 del 07 agosto 1990 e s.m.i., art. 19 "segnalazione certificata di inizio attività - SCIA".
Sanzioni

L’avvio dell’attività senza notifica preventiva e la mancata segnalazione di variazioni significative costituiscono violazioni amministrative: le sanzioni pecuniarie sono quelle fissate dal Decreto L.vo n. 193/2007, art. 6 , comma 3 (scarica il file allegato)

Costituisce invece illecito penale la presentazione di SCIA contenente dichiarazioni mendaci e l’esibizione di atti falsi o contenenti dati non più rispondenti a verità (artt. 75 e 76 DPR 445/2000 e art. 19 comma 6 Legge 241/1990).

Per saperne di più http://www.regione.veneto.it/web/sanita/stabilimenti-di-produzione
Note

Scheda aggiornata al 30.7.2014 (i contenuti di questa scheda sono stati definiti e condivisi dai Servizi Veterinari delle Az ULSS della provincia di Vicenza)

INDIETRO

Connect
Esprimi il tuo giudizio sui contenuti del sito
Esprimi il tuo giudizio sui contenuti del sito