Obbligo di iscrizione dei cani all’anagrafe canina regionale

Presentazione

In applicazione della legge regionale n. 60/93, l’identificazione dei cani avviene mediante l’applicazione di un unico microchip posto nella regione mediana del collo, sul lato sinistro.
L’applicazione del microchip può essere effettuata esclusivamente da medici veterinari delle Aziende ULSS o liberi professionisti specificatamente autorizzati.
All’atto dell’applicazione del microchip verrà compilata una scheda con i dati dell’animale e del suo proprietario. Queste informazioni, inserite in un database, costituiscono la banca dati dell’anagrafe canina.
E’ compito dei Servizi Veterinari invece aggiornare l’Anagrafe canina regionale attraverso l’inserimento dei passaggi di proprietà, dei decessi e degli smarrimenti.
E’ inoltre possibile richiedere il rilascio del passaporto comunitario (obbligatorio per i paesi CEE) o le altre certificazioni previste per i paesi extracomunitari.
Cosa serve

L’iscrizione all’anagrafe canina è compito del veterinario che esegue l’applicazione del microchip.

E’ obbligo per il proprietario dell’animale segnalare direttamente ai Servizi Veterinari la cessione, il decesso, la scomparsa o lo smarrimento del proprio cane attraverso la modulistica sotto rappresentata entro 15gg dall’avvenimento.

Per la registrazione all’anagrafe canina regionale dei cani provenienti da altra Regione è necessario produrre anche il documento di applicazione del microchip da parte del veterinario.

Per la registrazione dei cani provenienti dall’estero è necessario produrre il passaporto per i paesi CEE o il documento sanitario  previsto dalla normativa sulle importazioni dei cani per i paesi extra CEE.

Per il rilascio del passaporto è previsto il controllo del microchip del cane e, quindi, lo stesso deve essere presente all’atto della richiesta (si precisa che il passaporto costituisce documento identificativo che per l’espatrio deve essere integrato con le dichiarazioni/vaccinazioni/trattamenti sanitari previsti dalle normative comunitarie o del paese terzo ricevente).
Modulistica Modulo denuncia trasferimento/iscrizione da altra regione/decesso/smarrimento
Modulo denuncia solo decesso
Modulo decesso cumulativo
Si ricorda che alla richiesta di passaggio di proprietà deve essere allegata copia di un documento di identità se una parte od entrambe non sono presenti presso i Servizi Veterinari alla firma del documento.

Se la carcassa dell'animale viene inviata all'Istituto Zooprofilatico per l'esame autoptico, la stessa deve essere accompagnata anche da un documento che autorizzi il laboratorio allo smaltimento delle spoglie.
Modulo per il consenso trattamento delle spoglie
Dove andare MAROSTICA 

Presso la sede dei Servizi Veterinari  via Panica 13, 36063 (presso ex Ospedale).
Anche via fax allo 0424/738344 o via mail a veterinari@aslbassano.it

Giorni e orari di apertura Dal lunedì al venerdì dalle 10.00 alle 12.30
Lunedì e mercoledì dalle 14.00 alle 16.00

Telefono 0424/888240-0424/888213 - fax 0424/888344
Prenotazione Non necessaria
Tempo di esecuzione Immediata se regolare la documentazione presentata
Quanto si paga Non è prevista tariffa per la registrazione di trasferimento, decesso o smarrimento del  proprio cane.
Per il rilascio del Passaporto è prevista una tariffa di 12,50 €
Referente Dr. Giampietro Ferronato – referente amministrativo Sartori Francesca
Note /
Riferimenti normativi L. 14 agosto 1991 n.281
L.R.  28 dicemdre 1993 n.60
Regolamento (CEE) n.998/2003
L. 4 novembre 2010 n.201
Sanzioni Art.5 L. 14 agosto 1991 n.281. Sanzioni.
1. Chiunque abbandona cani, gatti o qualsiasi altro animale custodito nella propria abitazione, è punito con la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da € 154 a € 516.
2. Chiunque omette di iscrivere il proprio cane all'anagrafe di cui al comma 1 dell'articolo 3, è punito con la sanzione amministrativa del pagamento di una somma di € 77.50

Legge 4 dicembre 2010 n.201
-Introduzione nel territorio nazionale di cani e gatti privi si sistema di identificazione individuale: 200 € per animale introdotto;
- Introduzione nel territorio nazionale di cani e gatti in violazione della legge vigente: 333,33 € per animale introdotto;
-Trasporto o cessione di cani o gatti introdotti nel territorio nazionale privi di sistema di identificazione individuale e/o  in violazione della legge vigente: 333,33 € per animale introdotto.
Aggravante: 666,66 € per animale  nel  il caso in cui ai commi precedenti  se gli animali hanno un’età inferiore alle 12 settimane.
Per saperne di più /



INDIETRO

Connect
Esprimi il tuo giudizio sui contenuti del sito
Esprimi il tuo giudizio sui contenuti del sito